×

Uh-oh, it looks like your Internet Explorer is out of date.

For a better shopping experience, please upgrade now.

Buono e giusto: IL CIBO SECONDO EBRAISMO, CRISTIANESIMO E ISLAM
     

Buono e giusto: IL CIBO SECONDO EBRAISMO, CRISTIANESIMO E ISLAM

by Claudio Paravati
 

See All Formats & Editions

Ciò che è giusto e vero, ma anche quanto è bello e buono, fanno da sempre parte di ogni genuina esperienza umana e quindi, inevitabilmente, anche di ogni autentica religiosità. Apprezzare e godere delle cose che la Provvidenza divina ha disposto nel creato non è una stravaganza né tantomeno qualcosa di moralmente riprovevole. I Testi

Overview

Ciò che è giusto e vero, ma anche quanto è bello e buono, fanno da sempre parte di ogni genuina esperienza umana e quindi, inevitabilmente, anche di ogni autentica religiosità. Apprezzare e godere delle cose che la Provvidenza divina ha disposto nel creato non è una stravaganza né tantomeno qualcosa di moralmente riprovevole. I Testi fondatori dei tre monoteismi abramitici lo confermano in moltissimi passi che esortano gli esseri umani a essere non solo custodi, ma anche fruitori grati e responsabili delle immense ricchezze che li circondano. Ripercorrere le tradizioni e le norme che ebraismo, cristianesimo e islam hanno posto anche nel rapporto dei fedeli con il nutrimento può condurci a recuperare il senso del sacro e la relazione con il trascendente proprio nei gesti banali della vita quotidiana, una volta ritmata dai tempi lenti delle stagioni e delle preparazioni umili e attente di chi non aveva fretta di avere tutto e subito, ma sapeva godere anche dell’attesa. Queste pagine sono un invito a tornare verso le sorgenti di un’armonia forse trascurata, ma non per questo meno carica di suggestioni e insegnamenti anche per chi ormai vive la frenesia dei ritmi di vita moderni.

Product Details

ISBN-13:
9788862403603
Publisher:
Edizioni Terra Santa
Publication date:
05/12/2015
Sold by:
eDigita
Format:
NOOK Book
File size:
3 MB

Meet the Author

Claudio Paravati, metodista, è direttore della rivista Confronti, mensile di approfondimento su religioni, politica e società; è dottore di ricerca e cultore della materia in Filosofia presso l’Università degli Studi di Verona. Specializzato in filosofia contemporanea, tra gli ultimi articoli pubblicati si ricordano: Dilthey 2.0. Connessione e struttura (2014); Il sacro: crisi e salvezza. Husserl, Heidegger e Ricoeur (2013); Le radici storiche della Kehre heideggeriana (2011); Xenofobia: all’origine dello straniero (2009).
Claudia Milani si è formata in Italia, Germania e Israele. Ha conseguito il dottorato di ricerca in Filosofia della religione (Pensiero ebraico) e insegnato Liturgia ebraica presso la Facoltà Teologica di Lugano; attualmente insegna Introduzione all’Ebraismo presso la Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale (sezione di Torino). Collabora con diverse riviste e da anni è impegnata nel campo del dialogo ebraico-cristiano. Tra le sue recenti pubblicazioni: Tra due mondi. Studio sul concetto di libertà in Franz Rosenzweig (Milano 2011) e il volume per l’infanzia Era un ragazzo. Si chiamava Gesù (Milano 2013).
Paolo Branca è docente di lingua e letteratura araba presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Customer Reviews

Average Review:

Post to your social network

     

Most Helpful Customer Reviews

See all customer reviews