×

Uh-oh, it looks like your Internet Explorer is out of date.

For a better shopping experience, please upgrade now.

Incubi
     

Incubi

by Jutter Caine, Sir Christopher Stewart (Illustrator)
 
Questa è la mia prima raccolta di novella e come tale io devo dirgli che sebbene soprattutto l'Orrore, ha storie di extra che sono fantasia e le altre cose, io sono sicuro Lei non baderà. Jack Parkaby ed Il ponte coperto, prima apparve in Buio Gotico Riesumò, Pietre Riposo in Lingue Torte, Collochi su una piattaforma 239 in Visioni Dorate,

Overview

Questa è la mia prima raccolta di novella e come tale io devo dirgli che sebbene soprattutto l'Orrore, ha storie di extra che sono fantasia e le altre cose, io sono sicuro Lei non baderà. Jack Parkaby ed Il ponte coperto, prima apparve in Buio Gotico Riesumò, Pietre Riposo in Lingue Torte, Collochi su una piattaforma 239 in Visioni Dorate, Soffocazione nell'Indaco naturale Sorgere e Brilli in Occhiata quello che io trovai Antologia.
Io sono Jutter Caine, l'Orrore Gatto anche astro cinematografico Christopher Stewart, Eddie Tse il Glen Withrow, Michael Burns il Filippo Vincenzo, e Re di Kevin.
Cosa teme? Cosa temo? Sì. Cosa teme? Teme che accadrà qualche cosa e sigarette saranno bandite? Malachi, teme morte? Jack Parkaby. Teme Ragni? Bagliore. Benvenuto ad Incubi, e per favore gode quelle cose che scivolano nel buio. "Noi ora vediamo l'un l'altro come se attraverso un vetro noi vedremo scuramente ma presto faccia per affrontare". - Giuseppe Sheridan Le Fanu "Il più vecchio e la più grande paura è paura dell'ignoto". - H.P. Lovecraft "era un giorno di novembre freddo, mentre attraversando il parco. Lei sa, è divertente, io ricordo che con chiarezza di cristallo. Il vento che intirizzisce freddo che ha forato il mio cappotto. Il cielo, coperto, e scuro. Le nubi si levarono ad ondate cupe come lavagna grigia. Io uguaglio ricorda come forte cigolarono le oscillazioni di parco. Quel rumore, lamento funebre impeciato ed alto che spedisce brividi in giù la Sua spina dorsale. Io penso che era quando io guardai le oscillazioni muoversi nella brezza di quell'abbandonò parco che io prima ho sentito, scomodo. Non era niente che io potrei spiegare che Lei capisce. Solo un sentimento. Un senso che qualche cosa, non era corretto". - Brilli "Un corvo seduto si appollaiato sulle linee di potere, vento setacciò attraverso le sue penne. Tutto circa il suono del vento preso da foglie. Sopra del cielo scurito, sangue di ribollimento di nubi scuro rosso. Lampo balenò e tuono suonò attraverso la terra. I piedi del corvo si mossero un piccolo nei bagliori. Lontano sotto lui, il lago posò, un ancora specchio riflessivo, mostrando tutti, nubi, cavo, e corvo. Alla nebbia di fine il più lontano formata, e rotolò sullo specchio come una coperta. Il corvo guardò skyward e chiamò ai cieli, come se in risposta due frecce di lampo colpissero il lago. Tuono echeggiò, ed il cielo aprì su, precipitazione in fogli. Il corvo diffuse le sue ali, chiamò una volta, e volò via nella foresta". - Il Lago

Product Details

ISBN-13:
9781478287254
Publisher:
CreateSpace Publishing
Publication date:
07/22/2012
Pages:
318
Product dimensions:
5.00(w) x 8.00(h) x 0.67(d)

Customer Reviews

Average Review:

Post to your social network

     

Most Helpful Customer Reviews

See all customer reviews