Jacula N.5: La mantide nuda

Jacula N.5: La mantide nuda

by Renzo Barbieri, Giorgio Cavedon

NOOK BookNot Appropriate For Children (eBook - Not Appropriate For Children)

$1.99

Available on Compatible NOOK Devices and the free NOOK Apps.
WANT A NOOK?  Explore Now

Overview

Jacula è una vampira bellissima che vi affascinerà già dalle prime tavole. Le sue storie dell'orrore sono ambientate nell’Ottocento e coinvolgono scontri allíultimo sangue con altri vampiri, streghe, licantropi e svariati altri personaggi fantastici. Rispetto ai vampiri tradizionali, è in grado di resistere ai raggi solari ma non ai classici oggetti sacri come crocifissi e acqua santa.Jacula fumetto italiano del genere porno-horror, fa la sua prima uscita nel marzo 1969, sceneggiato da Giuseppe Pedriali e pubblicato dalla casa editrice ErreGi di Renzo Barbieri e Giorgio Cavedon, e poi da Ediperiodici di Giorgio Cavedon. La bionda sexy vampira, disegnata da Giorgio Cambiotti, pare fosse ispirata per le sembianze fisiche alla cantante Patty Pravo, sex simbol di quegli anni. Jacula rappresenta uno dei fumetti erotici italiani di maggior successo negli anni Settanta, pubblicato anche in Francia, si concluse con un ultimo numero nel settembre1982, per un totale di 327 albi.La storia inizia in Transilvania, quando nel 1835, la diciottenne Jacula, viene vampirizzata. Le sceneggiature mischiano atmosfere gotiche e temi propri del romanzo noir, intrecciando personaggi mutuati da miti e stereotipi del genere noir con creature mitologiche o di fantasy e ectoplasmi di figure celebri del passato.

Product Details

ISBN-13: 9788898475995
Publisher: VandA ePublishing
Publication date: 01/28/2014
Series: Jacula N. 30
Sold by: eDigita
Format: NOOK Book
Pages: 120
File size: 14 MB
Note: This product may take a few minutes to download.

About the Author

Renzo Barbieri (1940-2007) inizia la sua attività come scrittore di fumetti per la casa editrice Dardo (James Dyan, 1960) e le Edizioni Alpe (svolgendo contemporaneamente l'attività di giornalista per La notte) e poi come editore. La sua prima casa editrice è la Editrice 66 (che prende il nome dall'anno di fondazione, il 1966), che si lancia nel settore del fumetto "per adulti" che riscuote un certo successo in quegli anni (ad esempio Diabolik, Kriminal e Satanik), giocando la carta dell'erotismo; pubblica così alcune testate sceneggiate da lui stesso e disegnate da Sandro Angiolini - Isabella, primo fumetto erotico italiano tascabile, e l'agente segreto Goldrake - ma fallisce a causa dello scarso successo delle due serie.Barbieri quindi passa a collaborare con Giorgio Cavedon, fondando una nuova casa editrice, la ErreGi, che lancia con successo diversi personaggi (Isabella, Jacula, Lucrezia), generalmente a carattere erotico. Nel 1972 la ErreGi e i suoi personaggi passano completamente in mano a Cavedon; Barbieri fonda allora la Edifumetto, la sua impresa editoriale più nota. Pubblica Lando, celebre fumetto degli anni settanta, il cui protagonista prendeva il nome dall'attore Lando Buzzanca e aveva le fattezze fisiche e il volto di Adriano Celentano.
Giorgio Cavedon (1930-2001). Scrittore, sceneggiatore di cinema, musicista jazz dal '49 al '73, editore prolificissimo,aveva creato personaggi famosi come Lucifera, Zordon e soprattutto Isabella de Frissac, soprannominata "la duchessa dei diavoli". Disegnata da Sandro Angiolini, Isabella vanta il primato di aver inaugurato il fumetto per adulti erotico italiano nell'aprile 1966 (per l'Editrice 66, mutata poi in RG e infine in Ediperiodici). Renzo Barbieri (1940-2007) inizia la sua attività come scrittore di fumetti per la casa editrice Dardo (James Dyan, 1960) e le Edizioni Alpe (svolgendo contemporaneamente l'attività di giornalista per La notte) e poi come editore. La sua prima casa editrice è la Editrice 66 (che prende il nome dall'anno di fondazione, il 1966), che si lancia nel settore del fumetto "per adulti" che riscuote un certo successo in quegli anni (ad esempio Diabolik, Kriminal e Satanik), giocando la carta dell'erotismo; pubblica così alcune testate sceneggiate da lui stesso e disegnate da Sandro Angiolini - Isabella, primo fumetto erotico italiano tascabile, e l'agente segreto Goldrake - ma fallisce a causa dello scarso successo delle due serie. Barbieri quindi passa a collaborare con Giorgio Cavedon, fondando una nuova casa editrice, la ErreGi, che lancia con successo diversi personaggi (Isabella, Jacula, Lucrezia), generalmente a carattere erotico. Nel 1972 la ErreGi e i suoi personaggi passano completamente in mano a Cavedon; Barbieri fonda allora la Edifumetto, la sua impresa editoriale più nota. Pubblica Lando, celebre fumetto degli anni settanta, il cui protagonista prendeva il nome dall'attore Lando Buzzanca e aveva le fattezze fisiche e il volto di Adriano Celentano.

Customer Reviews

Most Helpful Customer Reviews

See All Customer Reviews