In difesa della proprietà: Le virtù di un'istituzione che difende la libertà

In difesa della proprietà: Le virtù di un'istituzione che difende la libertà

by Carlo Lottieri

Paperback

$13.30
Choose Expedited Shipping at checkout for delivery by Monday, June 21

Overview

Frutto di una collaborazione tra Confedilizia e Centro Studi Impresa Lavoro, questa antologia intende ad aiutare a riflettere sulla proprietà: sui suoi fondamenti morali e filosofici, sulle sue implicazioni economiche e sociali, sulle sue connotazioni giuridiche. Utilizzando una serie di brevi testi - di autori che vanno da Aristotele a Thomas Jefferson, da Friedrich von Hayek a Luigi Einaudi - il testo richiama l'attenzione sul fatto che senza una migliore comprensione della proprietà nelle diverse forme che essa assume, difficilmente sarà possibile operare una solida ed efficace difesa dell'autonomia dei singoli e delle comunità. Un dato è evidente: oggi l'istituto della proprietà si trova in crisi in tutto l'Occidente. D'altra parte l'alto livello di pressione fiscale e regolazione che stanno ostacolando la crescita dei Paesi di tradizione europea è comprensibile solo a partire dal declino di tale istituto giuridico. Proprio per questo motivo può però essere opportuno evidenziare come, nel corso della storia, autori assai diversi abbiano considerato la proprietà un requisito fondamentale per avere una società bene ordinata.

Product Details

ISBN-13: 9781536891225
Publisher: CreateSpace Publishing
Publication date: 10/15/2016
Pages: 108
Product dimensions: 5.50(w) x 8.50(h) x 0.22(d)

About the Author

Carlo Lottieri. Ha studiato a Genova, Ginevra e Parigi. Docente di Filosofia politica e Filosofia del diritto a Siena e Lugano, è direttore del Dipartimento Teoria Politica dell'Istituto Bruno Leoni. Tra le sue opere compaiono Il pensiero politico libertario (Liberilibri, 2000), Le ragioni del diritto. Libertà individuale e ordine giuridico nel pensiero di Bruno Leoni (Rubbettino, 2006), Credere nello Stato? Teologia politica e dissimulazione da Filippo il Bello a WikiLeaks (Rubbettino, 2011) e Un'idea elvetica di libertà. Dopo lo Stato moderno (La Scuola, in via di pubblicazione).

Customer Reviews